E sul suo capo aurea corona

Era il 13 novembre 1775 quando il Vescovo di Gaeta Mons. Carlo II Pergamo spedì una sua lettera latina al Reverendissimo Capitolo di S. Pietro in Vaticano con l’intento di ottenere due corone d’oro per la Vergine ed il Bambino rappresentati nel prodigioso quadro della Civita. La coronazione venne decretata in data 30 dicembre 1775 ed il canonico Monsignor G. Varese ordinò l’esecuzione delle corone all’argentiere Bartolomeo Baroni il quale rilasciò la seguente quietanza:
“le suddette due Corone della bontà di dinari 21 pesano oncie 4.01.08 che alla raggione di scudi 15,40 l’oncia, compreso il Calo importano
– di oro scudi 62,48
– per fattura delle due corone scudi 32
– per intagliatura delle lettere scudi 0,30
– per lo stuchio scudi 1,40
in tutto scudi 96,18
Et in fede questo dì 28 gennaio 1777”

M. Fanchiotti – Il Santuario della Civita e la Terra d’Itri. Tradizioni e Leggende.

 

…E sul suo capo aurea corona

Lascia una risposta

Puoi usare i seguenti tag HTML ed attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>